Ikat / Chiné, decorare il tessuto

Clerici-Tessuto_chine

Clerici Tessuto ha il piacere di invitarvi all’inaugurazione della mostra Ikat / Chiné, decorare il tessuto, giovedì 20 novembre alle ore 18.30, presso la sede della Fondazione Antonio Ratti.

La mostra, a cura di Margherita Rosina e Francina Chiara, presenta due tecniche di decorazione del tessuto che permettono di ottenere disegni bellissimi dai contorni “sfumati”: l’ikat, tecnica di tintura per riserva di antica origine orientale e lo chiné, la sua moderna interpretazione europea.

Nell’ikat i disegni dai contorni sfuocati sono ottenuti proteggendo parzialmente con una stretta legatura i fili di ordito o di trama. I successivi bagni di colore, che interessano solo le aree non protette dei fili, costituiscono un tipico esempio di tintura “a riserva”. Solo allora si procede alla preparazione del telaio utilizzando i fili che risultano quindi già “disegnati”.

Lo chiné europeo del Settecento riprende questa tecnica; a partire dal primo Ottocento, per ridurre tempi e costi di esecuzione senza rinunciare al fascino dell’effetto sfuocato, si ricorre alla stampa diretta dei fili d’ordito, procedendo poi nella tessitura.

Lo chiné é oggi vanto di alcune manifatture comasche, fra cui in particolare Clerici Tessuto, che per l’occasione presteranno alla mostra tessuti stampati su ordito, realizzati negli ultimi decenni, per rispondere alle esigenze dell’alta moda internazionale.

Per maggiori informazioni sulla mostra: http://www.fondazioneratti.org/

Other Posts